BARDANA RADICE 100 g _ Salus in erbis _

Codice prodotto: 223338542414

DISPONIBILITÀ: 3

Prezzo: 5,50€

Bardana - radice - taglio tisana 100 g

Nome Comune: Bardana

Altri nomi: Badiana, badiana della cina, anice della cina, finocchio d'india, anacio stellare.

Nome Botanico: Arctium lappa

Famiglia: Asteraceae

Parte utilizzata: radice

Costituenti Principali: Carboidrati oltre il 50%: Inulina 30-45% (polisaccaride costituito da molecole di fruttosio) e mucillagine; vitamine del gruppo B; olio essenziale 0,1% contenente poliacetileni ed acido acetilenico solforato (acido arctico). Polifenoli: 1,9-3,7% (acido caffeico, acido clorogenico). Fitosteroli (gitosterolo, stigmasterolo). Principi amari (lappatina), tannini, calcio, magnesio. La radice non contiene nè amido nè ossalati.

Modalità di preparazione: Versare in un recipiente 200 ml circa di acqua e un cucchiaio di bardana. Portare a ebollizione e bollire per 5 minuti. Spegnere e lasciare in infusione per 10-15 minuti (mescolando di tanto in tanto), filtrare, dolcificare a piacere.

Modalità d'uso: Da 1 a 3 tazze al giorno lontano dai pasti.



Bibliografia:
Piante medicinali Chimica farmacologia e terapia, Benigni R., Capra C., Cattorini P.E.



Proprietà della bardana


Da sempre conosciuta come la pianta dermopatica per eccellenza, a livello terapeutico la bardana s’impiega per la cura delle dermatosi di vario genere, legate a disordini biologici e metabolici. La bardana, perciò, è particolarmente valida nel trattamento dell’acne, dermatiti, eczema, seborrea, forfora e psoriasi, grazie alla presenza di composti polinsaturi, acidi fenolici dotati di proprietà antibiotica, antibatterica e antiflogistica.

In fitoterapia è inoltre usata per la sua
attività depurativa, (stimola la funzionalità biliare ed epatica) ipoglicemizzante ipocolesterolemizzante, lassativa e antireumatica. La radice di questa pianta contiene lignani, vitamine del complesso B, amminoacidi, oligoelementi, sostanze amare, tannini e resine; ma soprattutto è costituita da inulina, che svolge un’azione drenante e purificante del sangue, che favorisce l’eliminazione delle tossine, cioè i “rifiuti” delle diverse reazioni metaboliche dell’organismo. 

Il suo impiego è di aiuto e di sostegno in questa importante attività esercitata dal
fegato, reni, intestino e pelle, considerati gli emuntori naturali. Il risultato di un buon drenaggio consiste in un potenziamento dell'attività epatica e biliare, della diuresi, del transito intestinale e della regolazione della secrezione sebacea. L’uso terapeutico è quindi consigliato nel trattamento di diabete e iperglicemia, nel qual caso va assunta sotto stretto controllo medico, per la conseguente interazione con gli ipoglicemizzanti di sintesi, per combattere colesterolo, iperuricemia che causa i reumatismi e gotta.



Scrivi una recensione

Note: HTML non è tradotto!

Voto: Pessimo Buono

Inserisci il codice mostrato in figura: